Homedolci e dessert Torta di ricotta e farina di mandorle

Torta di ricotta e farina di mandorle

Comments : 2 Posted in : dolci e dessert, Intolleranza al latte on by : Susiti Tag:, , , ,

La ricetta della torta di ricotta e farina di mandorle l’ho presa da un libro di ricette siciliane.

Le mandorle sono dei semi oleosi e sono molto ricchi di ferro, molto indicate a chi soffre di anemia. Sono una frutta secca molto versatile, si possono usare per i dolci e per la preparazione del cibo salato es il petto di pollo con le mandorle, i broccoli romani con le mandorle. Io le uso molto spesso nei dolci, anche perché mi piace il loro sapore… Però se sei allergico al nickel non puoi usarle.

Torta di ricotta e farina di mandorle

Torta di ricotta e farina di mandorle

Torta di ricotta e farina di mandorle

 

INGREDIENTI:
300 g ricotta, io ho usato quella di pecora, ma si può usare quella di latte vaccino

3 uova

100 g zucchero

100 g mandorle pelate e tritate

PREPARAZIONE

Separare gli albumi dai tuorli e montare a neve gli albumi e montare un composto chiaro e spumoso i tuorli.

Mette 50 g di zucchero negli albumi e 50 g nei tuorli e montarli a neve usando uno sbattitore

 

 

 

 

Amalgamare alla ricotta i tuorli, le mandorle tritatele chiare,  montate a neve ben ferma e infine 100 g di mandorle pelate e tritate. Se hai le scorze di arancia candite, aggiungerne qualcuna, altrimenti no perché viene troppo dolce.

E infine versare le tre chiare montate a neve. Sbattere il composto dal basso verso l’alto, per non rompere la neve degli albumi.

Deve venire un composto così:

 

 

 

 

E infine versare in una tortiera di diametro di 24 cm, precedentemente coperta di carta da forno:

 

 

 

 

Infornare nel terzo ripiano del forno ventilato a una temperatura di 180°C per 30 minuti circa, servire freddo, perché da caldo è morbido.

Quando è fredda la puoi coprire anche con della cioccolata, è molto più buona perché si contrasta il dolce della torta con l’amaro del cioccolato.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi al link, e vieni a leggerne altre.

 

https://plus.google.com/u/0/+AnnaritaSardo

2s COMMENTS

2 thoughts

Lascia un commento